MiBACT E “L’ESTATE DELLE BEFFE”

comunicato

Cosa hanno in comune Fontana di Trevi, il Portico di Ottavia a Roma, il Duomo di Napoli, Palazzo Nani Mocenigo a Venezia e la Chiesa del Crocefisso a Galatone?
Il loro restauro è stato affidato a restauratori a cui, con il beneplacito di Ministero, Soprintendenze e Comuni, è stata richiesta un’alta professionalità pagata con circa 400/500 euro in meno in busta paga.
Per la loro attività , svolta regolarmente, non è stato applicato, dal Nord al Sud Italia, il contratto previsto per i restauri in cantiere ovvero il CCNL Edile, ma un contratto Finco/UGL, che pur essendo stato ideato ad hoc per valorizzare la figura del restauratore, declassa e fa perdere diritti e salari già acquisiti da decenni ai lavoratori del settore.
Un contratto sottoscritto separatamente da alcune parti sociali non rappresentative sul piano nazionale e che rischiano di penalizzare ulteriormente un comparto lavorativo già vessato da precarietà ed elusione di norme fondamentali a tutela della sicurezza e del giusto costo del lavoro.
L’ennesima triste storia del mercato del lavoro italiano? Forse si, ma qualcosa di più preoccupante sta accadendo.
Il Mibact ha deciso a giugno, senza pudore, di affidare agli stessi protagonisti di questo contratto separato (Associazione restauratori italiani e Finco) gli importantissimi lavori di modifica del Codice degli Appalti per quanto attiene le materie del Dicastero, escludendo completamente le altre parti sociali che da quasi vent’anni rappresentano lavoratori ed imprese del settore. Ha consegnato di fatto questioni delicatissime come la qualificazione di impresa, gare e capitolati d’appalto, costi del lavoro e della professionalità, a chi per difendere interessi di parte ha scientemente abbassato i livelli salariali ed elude sistematicamente proprio quelle regole che il Codice degli Appalti dovrebbe prevedere. […] CONTINUA A LEGGERE

29 LUGLIO 2016. MANIFESTAZIONE FILLEA CGIL, FILCA CISL, FENEAL UIL CAMPANIA

6

Domani, 29 luglio, Manifestazione unitaria a Napoli dei lavoratori dell’edilizia con presidio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 a Piazza dei Martiri davanti alla Sede dell’Unione degli Industriali. Il settore delle costruzioni ha vissuto una delle crisi più  durature e profonde e risente i colpi di difficoltà non ancora superate.

Più di 50.000 posti di lavoro si sono persi, una ricchezza tra i 250 e i 300 milioni andata in fumo, un sistema d’impresa smantellato dalla burocrazia, dal ritardo dei pagamenti, dalle vessazioni criminali. La crisi ha colpito e colpisce i lavoratori e le imprese. Occorre che gli investimenti annunciati e programmati, a partire dall’ Agenda comunitaria 2014-2020, siano cantierati in tempi celeri e certi.

Questo è l’auspicio delle segreterie di Feneal, Filca e Fillea che rivendicano programmi di riqualificazione e rigenerazione urbana per intervenire sul patrimonio edilizio, vetusto e insicuro, puntando sulle periferie a partire dal rilancio del progetto Sirena, passando attraverso la crescita e la ripresa del settore, dalla trasparenza, dalla regolarità, dalla sicurezza sul lavoro e sulle commesse. Per il sindacato di categoria, la battaglia per il rinnovo del contratto va di pari passo con quella del lavoro. 

Nuova sede FILLEA CGIL NAPOLI

centro

FILLEA CGIL NAPOLI
Viale della Costituzione.
Isola F3, Centro Direzionale – Napoli

Tel: 081 7347339
Fax: 081 5539665
Email: napoli@filleacgil.it

ACCANTONAMENTO SEMESTRALE OTTOBRE 2014 – MARZO 2015 CASSA EDILE NAPOLI

comunicato_2Informiamo tutti i lavoratori edili che anche quest’anno riceveranno l’accantonamento semestrale di ottobre 2014 -marzo 2015 dalla Cassa Edile di Napoli nella prima decade di luglio.

Per ricevere il pagamento da parte della Cassa Edile di Napoli non è necessario presentare nessuna domanda, il pagamento avverrà automaticamente come ogni anno.

27 NOVEMBRE 2014. GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE DEI LAVORATORI DELLE COSTRUZIONI

6Il 27 Novembre si svolgerà una giornata di mobilitazione nazionale del settore delle costruzioni, promossa da Fillea, Filca, Feneal, con manifestazioni e presidi regionali.
I lavoratori della Regione Campania manifesteranno a Napoli, il concentramento sarà a Piazza Mancini alle ore 9,00 e la manifestazione conclusiva si svolgerà a Piazza Matteotti.
Siamo al sesto anno consecutivo di crisi del settore delle costruzioni e appare ormai evidente che le ricette messe in atto finora per contrastarla siano state fallimentari. Le sole politiche dei tagli sulla spesa degli investimenti e di allentamento delle regole non producono lavoro. Anche quest’anno, nonostante i dati, confermino un ulteriore calo del 10% degli occupati arrivando a circa 800.000 posti di lavoro bruciati dall’inizio della crisi, nei provvedimenti adottati dal Governo non si avverte un radicale cambiamento di quelle politiche e i timidi segnali positivi restano largamente insufficienti a dare risposte adeguate ai lavoratori del settore e ad un Paese che avrebbe quanto mai bisogno di un imponente piano di interventi di messa in sicurezza del territorio e del patrimonio edilizio e in infrastrutture strategiche. Per queste ragioni i lavoratori del settore delle costruzioni chiedono con forza risposte concrete capaci davvero di rilanciare la buona occupazione e di rispondere ai bisogni del Paese.

In Campania i dati sono inequivocabili: 35 mila lavoratori in meno sui cantieri, 2.029 imprese scomparse, una perdita secca di monte salari di 243 milioni di euro negli ultimi 5 anni, un aumento esponenziale di ricorso agli ammortizzatori sociali, una perdita occupazionale del 30% nei settori del legno, lapidei, cemento e manufatti. […] CONTINUA A LEGGERE

MANIFESTAZIONE NAZIONALE CGIL 25 OTTOBRE 2014

6La CGIL ha organizzato una MANIFESTAZIONE NAZIONALE per sabato 25 ottobre in Piazza San Giovanni a Roma per contrastare il progetto di riforma del mercato del lavoro del Governo Renzi. Il Governo ha promesso il rilancio dell’edilizia ma per ora siamo solo ai soliti annunci, mentre abbiamo perso 8000 posti di lavoro negli ultimi 6 anni. Per la CGIL  attaccare lo Statuto dei Lavoratori non è la strada giusta per proteggere i più deboli, i precari ed i giovani. Lavoro, Dignità e uguaglianza sono le nostre parole d’ordine.

La Fillea CGIL di Napoli ha organizzato 4 pullman per la Manifestazione. Abbiamo bisogno della partecipazione di tutti. I pullman partono da:

Parcheggio Brin – Napoli. Partenza ore: 5.30.
Per informazioni contattare Ilaria Ciardiello cell: 3484280131

Piazza Primavera – Pomigliano D’arco. Partenza ore: 5.30.
Per informazioni contattare Giovanni Passaro cell: 3356560975

Piazza Centrale (antistante la Stazione FS) – Torre Annunziata. Partenza ore: 5.30.
Per informazioni contattare Antonio Carotenuto cell: 3356561281

Via Puccini (presso la gelateria La scimmietta 2) – Afragola. Partenza ore: 5.30.
Per informazioni contattare Espedito Gallo cell: 3489824650

SPORTELLO FILLEA CGIL PER IL CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA PROFESSIONALE DI RESTAURATORE E COLLABORATORE RESTAURATORE DI BENI CULTURALI

convocazioneLa FILLEA CGIL ha attivato uno sportello dedicato alle lavoratrici ed ai lavoratori del restauro per la consulenza ed il supporto nella compilazione della procedura telematica del bando di selezione pubblica per il conseguimento delle qualifiche professionali di collaboratore restauratore – tecnico del restauro e restauratore in base all’art. 182 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004 n.42 e successive modificazioni.

Lo sportello è attivo presso la FILLEA CGIL di Napoli in via Torino,16.
Tutti i lunedì ed i mercoledì dalle ore 15.00 alle 19.00.

ENNESIMO OMICIDIO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI A PIAZZA MUNICIPIO

sicurezza1L’ASSEMBLEA DEI LAVORATI di OGGI 22/09/2014 A SEGUITO DELL’ASTENSIONE DAL LAVORO DEI LAVORATORI IMPEGNATI A PIAZZA MUNICIPIO CANTIERE DELLA LINEA 1 DELLA METROPOLITANA DI NAPOLI CHIEDE DI INVESTIRE IL PREFETTO, DOVE LO STESSO DEVE CONVOCARE SUBITO UN TAVOLO DI CONFRONTO CON TUTTI GLI ENTI PREPOSTI.
E’ NECESSARIO ORA UN IMPEGNO IMMEDIATO, STRAORDINARIO ED ECCEZIONALE CHE COSTRINGA GLI ISPETTORATI DEL LAVORO, LA PROCURA DELLA REPUBBLICA, LE FORZE DELL’ORDINE, E LE ASL, PER QUANTO DI RISPETTIVA COMPETENZA, AD UN’OPERA DI PREVENZIONE DAVVERO EFFICACE, BASTA CHIACCHERE VOGLIAMO FATTI CONCRETI.

450 infortuni mortali sui luoghi di lavoro dall’inizio dell’anno.
Una morte assurda che non trova alcuna giustificazione, e che purtroppo conferma che ormai si è superato ogni livello di guardia sia sul versante del degrado produttivo che dell’illegalità.
E’ insopportabile per un paese civile accettare l’idea di morire per lavorare!
Morire di sabato Pomeriggio in una giornata prefestiva è assurdo ed inconcepibile.
I responsabili di quest’efferatezza siano prontamente assicurati alla giustizia senza alcuna titubanza.
Siamo di fronte ad una vero e proprio omicidio. […] CONTINUA A LEGGERE

RESTAURATORE E COLLABORATORE RESTAURATORE. PUBBLICATE LE LINEE GUIDA SUL SITO DEL MIBAC

pennelliCon la registrazione da parte della Corte dei conti, in data 6 agosto 2014, del decreto ministeriale 13 maggio 2014 di approvazione delle Linee guida applicative dell’articolo 182 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, si avvia la procedura prevista dalla disciplina transitoria (legge n. 7 del 14 gennaio 2013) per il conseguimento delle qualifiche professionali di restauratore di beni culturali e collaboratore restauratore di beni culturali.

Il link ufficiale del MIBAC:
http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/Avvisi/visualizza_asset.html_1542535767.html

I passi successivi seguiranno la seguente articolazione:

– Pubblicazione del bando per collaboratori restauratori*;
– Apertura del procedimento telematico di partecipazione, presentazione delle domande, chiusura del procedimento;
– Valutazione delle domande, verifiche e pubblicazione dell’elenco dei collaboratori restauratori;
– Pubblicazione del bando per restauratori (sia per riconoscimento diretto sia per prove idoneità );
– Apertura del procedimento telematico di partecipazione, presentazione delle domande, chiusura del procedimento; […] CONTINUA A LEGGERE

MIBACT APPROVA LINEE GUIDA RESTAURO. IL COMUNICATO FILLEA FILCA FENEAL

comunicato_2Accogliamo con favore la notizia dell’approvazione delle Linee Guida, e auspichiamo – in attesa di poter leggere il testo – che abbia prevalso la logica delle competenze e la valutazione dell’esperienza dei lavoratori del settore, come da noi sostenuto con forza in questi anni”.
Questo il commento dei sindacati di categoria Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil, alla notizia dell’approvazione, da parte del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, delle linee guida applicative dell’articolo 182 del Codice dei beni culturali e del paesaggio riguardante la disciplina transitoria per il conseguimento delle qualifiche di restauratore e di collaboratore restauratore dei beni culturali.
“L’auspicio – proseguono Feneal, Filca e Fillea – è che le linee guida, abbiano tenuto conto delle nostre osservazioni rivolte alla valutazione delle competenze professionali e non ‘agli interessi di bottega’ delle lobby del comparto. Ciò permetterebbe agli operatori del settore – continuano i sindacati – di affrontare questo importante bando con un po’ più di serenità nell’esclusivo interesse delle lavoratrici e dei lavoratori in un’ottica di valorizzazione e qualificazione del comparto.”

[…] CONTINUA A LEGGERE

www.luinodesign.com